giovedì 8 agosto 2013

Blog attualmente non aggiornato, ma vivo e vegeto

Un piccolo avviso per dire che il blog attualmente non ospita nuovi articoli, e sarà così fino al mese di settembre, poi ritornerò a scrivere come prima. Intanto tengo d'occhio periodicamente il sito e rispondo comunque alle domande che scrivete nei vari articoli.

A presto!

PS ho aggiunto nella parte destra del sito un link a Ubuntu Edge, per chi non sa cosa sia, basta cliccarci sopra =)

domenica 28 aprile 2013

Ubuntu 13.04: aumentare la durata della batteria con un applet


Ecco un metodo semplicissimo per migliorare l'autonomia del nostro portatile su cui abbiamo installato Ubuntu, funziona con tutte le ultime versioni di Ubuntu, compresa la nuova Ubuntu 13.04 ma anche l'ultima LTS Ubuntu 12.04. Inoltre sarà possibile ridurre notevolmente la temperatura della CPU, poichè spesso accade che con Unity ci siano problemi di surriscaldamento, o comunque maggiore surriscaldamento se confrontato con altri DE

Indicator-Cpufreq è un applet che ci permette di settare la frequenza della CPU, in poche parole potremo decidere se impostare il nostro computer per avere il massimo delle prestazioni, oppure scegliere di puntare sul risparmio energetico. Per installare questo indicatore (che vedete nell'immagine sopra) digitate nel terminale di Ubuntu:

sabato 27 aprile 2013

Aggiornare velocemente Ubuntu con un click



Ripropongo un metodo per aggiornare velocemente qualsiasi release Ubuntu, dalla più recente Ubuntu 13.04 alle precedenti release. Funziona anche per le sue derivate che non utilizzano Gnome o Unity, e per Linux Mint, qualsiasi sia il DE utilizzato.


giovedì 25 aprile 2013

Driver AMD Catalyst 13.4 rilasciati: installazione su Ubuntu


Sono appena stati rilasciati i driver AMD Catalyst 13.4 per le schede grafiche ATI/AMD, in particolare sono molti utili su quelle della serie Radeon HD utilizzate nei portatili. Infatti migliorano notevolmente le prestazioni e i consumi energetici rispetto ai driver open presenti di default in molte distro, come Ubuntu, con un notevole vantaggio in termini di autonomia del nostro notebook, e conseguente minore surriscaldamento. In particolare sono consigliati per schede grafiche più recenti, come le serie HD 6xxx e 7xxx, e sulle release Ubuntu più recenti, come Ubuntu 13.04 Raring Ringtail (e derivate), che utilizzano il kernel linux 3.8.

Ecco le istruzioni per installare i driver AMD Catalyst 13.4 su Ubuntu 13.04, Ubuntu 12.10 e Ubuntu 12.04 e distribuzioni derivate:

Ubuntu 13.04 Raring Ringtail rilasciato



Oggi, in data 25 aprile 2013, è stato rilasciato Ubuntu 13.04 Raring Ringtail (grazioso animaletto mostrato nella precedente figura) e tutte le sue derivate ufficiali: Xubuntu, Kubuntu, Lubuntu, e la nuova GNOME Ubuntu. Questa nuova release è adatta a tutti gli utenti che vogliono provare tutte le novità introdotte nei rispettivi destkop environment utilizzati. Sicuramente da provare Ubuntu 13.04, nel quale Unity migliora notevolmente in prestazioni e leggerezza.

Ecco i link per il download si Ubuntu, Kubuntu, Xubuntu, Lubuntu e GNOME Ubuntu 13.04:

martedì 23 aprile 2013

Ubuntu 13.04: Guida Post-Installazione




Ubuntu 13.04 Raring Ringtail è il nuovo rilascio targato Canonical, ecco qui una guida dettagliata su tutte le procedure da seguire al termine della sua installazione, per completarlo aggiungendo funzionalità utili a ogni utente, dai principianti che per la prima volta installano una distro Ubuntu, ai curiosi che vogliono scoprire qualche nuovo trucco per personalizzare e rendere più completo il proprio Sistema Operativo.

Guida-Post installazione per Ubuntu 13.04 Raring Ringtail 

sabato 20 aprile 2013

Ubuntu 13.04: rimuovere completamente Unity



Unity è l'interfaccia grafica di default in Ubuntu da ormai parecchie release, tuttavia non manca chi preferisce ad essa altri desktop environment. In questa guida indicherò come fare a rimuovere completamente Unity per mantenendo tutto il resto del sistema e delle applicazioni presenti di default in Ubuntu 13.04 Raring Ringtail. Infatti non è raro che si volgia installa una nuova release Ubuntu per provarla, per scoprire che con un altra interfaccia ci si trova meglio, quindi è utile sapere come rimuove Unity e mantenere tutto il resto al suo posto, per evitare di formattare e reinstallare quando non c'è bisogno.

Per le altre versioni di Ubuntu leggete come rimuovere Unity da Ubuntu 12.04 (QUI) e Ubuntu 12.10 (QUI). Ricordo che da questa 13.04 è inoltre presente una derivata ufficiale (GNOME Ubuntu) che presenta di default Gnome Shell come DE. Infine è sempre possibile l'installazione minimale di Ubuntu, e qui sul blog ho pubblicato una guida esauriente. Quest'ultima procedura però è per utenti più esperti, mentre la seguente guida è semplicissima e il tutto si conclude nel giro di pochi minuti.

Ecco qui tutte le indicazioni per rimuovere una volta per tutte Unity da Ubuntu 13.04 Raring Ringtail:

sabato 13 aprile 2013

LibreOffice 3.6.6 rilasciato: download e installazione su Linux, Windows e Mac



E' stata rilasciata LibreOffice 3.6.6, la release finale della serie 3.6 della nota suite d'ufficio open-source LibreOffice. Questa suite permette di utilizzare LibreOffice Writer, Impress, Calc, Base, Draw e Math, programmi che permettono di leggere, creare manipolare documenti di testo (Word), fogli elettronici (Excel), presentazioni (Power Point), immagini e molto altro ancora. Essendo la release finale di una serie essa è il massimo della stabilità raggiunta attualmente, dunque è caldamente consigliata per l'installazione su qualsiasi tipo di macchina e per qualsiasi utente, in ambito professione o domestico.

Ecco come fare ad installare LibreOffice 3.6.6 su Windows, Linux e Mac:

domenica 7 aprile 2013

Blog: Lavori in corso per migliorare la navigazione!


Sto mettendo tutti i tag ai vari post scritti sul blog da quando esiste fino ad oggi. Un lavoraccio, potete vedere nella parte destra della pagina il risultato, cliccando su una parola (ad esempio "gnome") vedrete la lista di post che parlano di Gnome. Sto arricchendo la lista di parole chiave e collocando le giuste parole chiave in tutti gli articoli. Attualmente manca ancora molto, ma a opera terminata credo che sarà una comodità per il lettore.

sabato 6 aprile 2013

Installare Ubuntu 13.04 beta 2 e le sue derivate ufficiali



Sono state rilasciate le versioni beta 2 di Ubuntu 13.04, Ubuntu GNOME 13.04, Kubuntu 13.04, Xubuntu 13.04 e Lubuntu 13.04. Esse introducono praticamente tutte le novità che poi ritroveremo nella versione stabile, e correggono molti big critici che erano presenti. Restano non consigliate per un largo uso, ma per i curiosi e per i tester sono un buon banco di prova per vedere come sarà la futura Raring Ringtail (questo il nome in codice del rilascio previsto per il 24 aprile 2013).

Ricordo che è presente la nuova derivata ufficiale Ubuntu GNOME 13.04, cliccate QUI per maggiori informazioni.

Tutte queste release aggiornano il kernel Linux al 3.8.x, garantendo quindi maggiori prestazioni e sicurezza, e anche una maggiore velocità in fase di avvio del sistema. Nei prossimi giorni scriverò sul blog le caratteristiche distintive e le novità di ognuna di queste distro.

Ecco il link per il download di Ubuntu, Ubuntu GNOME, Kubuntu, Xubuntu e Lubuntu 13.04 Beta 2:

giovedì 4 aprile 2013

LibreOffice 4.0.2 rilasciato: novità e download


LibreOffice è una potente suite d'ufficio open source sviluppata dalla The Document Foundation, che mira ad offrire una valida alternativa a equivalenti programmi proprietari, come Microsoft Office.
E' appena stata rilasciata LibreOffice 4.0.2, la terza release della versione 4.0.x, che ha introdotto novità rispetto alla precedente 3.6. Questa nuova versione continua nell'opera di bugfix, andando a rendere più stabile le varie applicazioni. E' consigliata per utenti privati e non per aziende o luoghi di lavoro, per i quali resta invece indicato LibreOffice 3.6.5 in quanto più rodato e solido.

Ecco qui come scaricare su Windows, Linux e Mac LibreOffice 4.0.2:

mercoledì 3 aprile 2013

Ubuntu GNOME 13.04: come testarla


Ubuntu GNOME 13.04 è un nuova derivata ufficiale di Ubuntu, che va ad aggiungersi a Xubuntu, Kubuntu e  Lubuntu (rispettivamente Xfce, Kde e Lxde come interfaccia grafica al posto di Unity). Ubuntu GNOME mira ad offrire un'esperienza utente basata sulla pura interfaccia grafica Gnome, vale a dire su Gnome Shell e applicazioni native di Gnome e ottimizzate per questo DE.

E'è possibile provare le daily build di Ubuntu GNOME 13.04, che vengono mantenute aggiornate, così che se ora le installiamo tra un mese avremo la versione stabile della 13.04 senza dovere reinstallare nulla. Essendo prossimi al rilascio della versione beta, si dovrebbe avere raggiunto una stabilità tale da poter capire a grandi linee come sarà questa distro, anche se ovviamente allo stato attuale i bug non mancano.

Per scaricare le iso delle daily build di Ubuntu GNOME 13.04 cliccate sul seguente link:

domenica 31 marzo 2013

Debian Wheezy 7.0 sta per arrivare


Ultimamente sul blog sto dando un po' di spazio a Debian, che è la madre di molte distro, tra le quali forse la più nota è Ubuntu. Debian rilascia una nuova versione stabile solo quando vengono risolti tutti i bug critici che la affliggono, dunque non c'è una precisa data di rilascio, poichè Debian stable viene rilasciata solo "quando pronta" e ritenuta efficiente per gli sviluppatori. Dunque il numero di "bug critici" inizialmente elevato si assottiglia sempre di più fino a scomparire.

L'attuale stable è Debian 6.0 Squeeze, ma il rilascio di Debian 7.0 è alle porte, basta dare un'occhiata al seguente grafico:

Ubuntu 13.04 Beta in arrivo


Il 4 marzo 2013 è la data prevista per il rilascio di Ubuntu 13.04 Raring Ringtail nella sua versione Beta, vale a dire in fase di sviluppo, ma con già al suo interno moltissime (praticamente tutte) le novità che ritroveremo nella release stabile (il cui rilascio è fissato per il 25 aprile).

Per chi volesse sapere di più sulle tappe dello sviluppo di Ubuntu 13.04, consiglio di dare uno sguardo QUI. Ora andiamo a approfondire meglio le novità introdotte in Raring Ringtail:

venerdì 15 marzo 2013

Debian Wallpaper HD: una raccolta di sfondi per la nostra distro!


Ho realizzato una piccola raccolta di Wallpaper che ha come tema il logo della distribuzione Debian. Ogni wallpaper è disponibile in due diversi formati (Small e Large) per meglio adattarsi ad ogni tipo di schermo. Ogni sfondo ha un nome originale che lo caratterizza e un colore prevalente. Ovviamente l'insieme degli sfondi è molto vario e si può adattare bene a qualsiasi tipo di desktop voi abbiate personalizzato e a qualsiasi siano i vostri gusti.

Cliccate QUI per scaricare l'archivio contenente le varie immagini, ditemi il vostro parere, se può essere utile, se volete che realizzi delle raccolte del genere anche per altre distro!

PS: l'incantevole signorina nell'immagine precedente non è compresa nei file che scaricherete =(


giovedì 14 marzo 2013

Installare il kernel di Ubuntu 12.10 su Ubuntu 12.04 LTS


Ubuntu 12.04 è una versione LTS, vale a dire supportata a lungo termine, ben 5 anni a partire da aprile 2012 fino al 2017. Punta ad offrire una grande stabilità, e questo vale anche per le sue derivate ufficiali (Kubuntu, Lubuntu, Xubuntu, Edubuntu). Per rimanere anche aggiornata e per essere performante anche su hardware nuovi, Canonical ha fatto sì che i kernel delle release successive (Ubuntu 12.10 e 13.04 in primis) siano disponibili per essere installati anche su questa LTS. Questi kernel vengono mantenuti da Canonical stessa, godono degli aggiornamenti di sicurezza e di bugfix per tutta la durata del supporto a Precise Pangolin.

In un articolo avevo criticato la scelta di aggiornare il kernel di default presente su Ubuntu, ma questa è l'eccezione che conferma la regola. Il nuovo kernel viene mantenuto dagli stessi sviluppatori della distro ed è quindi tanto affidabile quanto quello di partenza.

Nel nostro caso Ubuntu 12.04 e Ubuntu 12.04.1 montavano il kernel 3.2.x, e così è anche sulla vostra distro se non avete fatto altro che eseguire gli aggiornamenti proposti. L'ultima Ubuntu 12.04.2 monta invece il kernel 3.5.x, che è invece quello che si trova di default su Ubuntu 12.10. Quindi chi vuole installare da zero Ubuntu 12.04 con il kernel 3.2 deve scaricare le vecchie iso, poichè sulle nuove è installato un kernel più recente, che porta con sè varie migliorie per l'hardware più recente.

Per installare il kernel Linux 3.5 su Ubuntu 12.04 LTS e aggiornare Xorg alla versione presente su Ubuntu 12.10 bastano i seguenti comandi:

mercoledì 6 marzo 2013

PartedMagic 2013-02-28 rilasciato: partizionare e formattare in sicurezza


Per chi non lo sapesse, PartedMagic è una distribuzione Linux molto particolare. E' fatta per essere usata da live CD o USB e contiene al suo interno preinstallate una serie di software utilissimi per la manutenzione del proprio disco fisso, come ad esempio la formattazione e il partizionamento del disco stesso.

E' stata appena rilasciata una nuova versione, che introduce molte migliorie, la prima e la più importante è sicuramente il pieno supporto dall'EFI BIOS, che su nuovi modelli di pc, come ad esempio alcuni modelli di fascia alta della Samsung, impediva il corretto avvio della distribuzione in fase di boot.

Potete leggere più informazioni dalla pagina delle news del progetto:
http://partedmagic.com/doku.php?id=news#.UTeHG-kwz3w

Come applicazioni troviamo, tra le altre, Linux Kernel 3.7.9, Firefox 19, LxPanel 0.5.12, Unetbootin 583, NetworkManager 0.9.8

Per scaricare la iso, da masterizzare poi su un CD o una penna USB, cliccate QUI

PureOS 7.0 rilasciato con Gnome e Openbox


PureOS 7 è una distribuzione basata sul ramo testing di Debian, che punta ad offrire un'ottima esperienza utente, accompagnata da applicazioni mantenute aggiornate proprio grazie ai repository testing di Debian e ad altre aggiunte del Team, ad esempio il kernel 3.6.

Accanto alla stabilità di Debian possiamo trovare due ambienti desktop molto diversi tra loro, infatti di default abbiamo due versioni Gnome e Openbox. La prima utilizza Gnome3 (fra l'altro questa è una delle prime Debian con Gnome Shell come DE di default), un DE molto moderno nella gestiene delle finestre, come si può vedere dall'immagine sopra indicata. Openbox invece è leggerissimo, basti pensare che la iso pesa meno di 400 Mb, minimale, fatto per funzionare anche su pc datati, e si presta a essere configurato in ogni suo dettaglio. Forse per utenti un po' più esperti rispetto a Gnome.

Troviamo Chromium, Iceweasel al posto di Firefox, Synaptic come Gestore Pacchetti, GParted e altre utilità di sistema e applicazioni d'uso comune.

QUESTO è il link che porta alla pagina del progetto, dal quale potrete avere maggiori informazioni e soprattutto scaricare le iso per testare in Live e installare questa distribuzione.

mercoledì 27 febbraio 2013

Manjaro Linux: Arch per tutti


Questo blog si occupa prevalentemente di Ubuntu/Debian e distribuzioni derivate, tuttavia oggi voglio parlare in poche righe di Manjaro Linux. E' una distribuzione interessantissima perchè deriva da Arch Linux, ed è quindi Rolling, vale a dire si aggiorna di volta in volta, senza bisogno di reinstallazioni dopo un  certo numero di anni. Arch è una rolling in cui i pacchetti vengono aggiornati all'ultima versione stabile, invece il team di Manjaro "filtra" i pacchetti provenienti da Arch e così ci arriveranno di volta in volta aggiornamenti mirati, per garantire una maggiore stabilità e una più facile gestione della distro (Arch è bellissima, ma a volte solo utenti smaliziati possono utilizzarla senza problemi).

Manjaro Linux è molti tool grafici è un bellissimo installer, mentre Arch Linux si installa da linea di comando, un motivo in più per cui Manjaro è una distro"per esseri umani", alla portata di tutti.

Manjaro è inoltre molto leggera, viene rilasciata in diverse versioni con diversi ambienti desktop: Xfce, Openbox, Cinnamon, Lxde ed è inoltre possibile la Net Install per gli utenti più esperti.

La grafica è molto curata, e come molte altre cose rende la distro piacevole fin dal suo primo utilizzo. Vi segnalo dunque la pagina del progetto:
http://manjaro.org/

Trovate un buon Wiki, un guida per l'installazione e l'utilizzo di questo SO per i principianti, un blog per restare aggiornati sulla novità apportate negli ultimi aggiornamenti.

martedì 19 febbraio 2013

Ubuntu Tablet OS: sempre più touch



Lo scopo di Canonical e di Ubuntu è sempre più quello di occupare tutti i device possibili con il Sistema Operativo basato su Linux più famoso ed utilizzato, per ampliare la base di utenti di questa distribuzione. Per fare ciò, oltre alla consueta versione desktop, che tra qualche mese darà luce a Ubuntu 13.04 Raring Ringtail, è nata da poco Ubuntu Phone OS, che a breve porterà al rilascio delle prime iso per Google Nexus. Ora invece, oltre che sugli smartphone e sui pc, Ubuntu approda sui tablet. E' in sviluppo Ubuntu for tablet, e entro la fine del 2013 vedremo i primi modelli di tablet con Ubuntu preinstallato.

Ecco come avere maggiori informazioni su questo nuovo ed interessante progetto:

lunedì 18 febbraio 2013

Ubuntu 12.04.2 Precise Pangolin: finalmente ci siamo!


Ubuntu 12.04 è l'ultima versione LTS rilasciata da Canonical, il che significa che in quanto LTS ha un supporto garantito per 5 anni, e che è fatta per essere tanto reattiva quanto stabile. Negli ultimi giorni è stata rilasciata Ubuntu 12.04.2, che contiene tutti gli aggiornamenti per la sicurezza e la stabilità del SO rilasciati negli ultimi 10 mesi. D'ora in poi si deve fare riferimento a questa nuova iso per installare Precise Pangolin sui nostri computer. Ecco il link per il download:

giovedì 7 febbraio 2013

LibreOffice 4.0.0 rilasciato: come installarlo su Windows, Linux e Max



E' stato appena rilasciato LibreOffice 4.0.0, la prima release della nuova serie 4, che introduce novità per questa suite d'ufficio open source, che è la più utilizzata in alternativa ai software proprietari. Da adesso in poi verranno rilasciate delle nuove versioni 4.0.x che non aggiungeranno nulla di nuovo a questa 4.0.0, ma miglioreranno la stabilità e la reattività dei vari software..

Per vedere quali sono le principali differenze rispetto alle versioni precedenti, vi consiglio QUESTO ARTICOLO, preso da ChimeraRevo, che è davvero ben fatto.

Ecco l'annuncio ufficiale del rilascio di LibreOffice 4.0.0:
http://blog.documentfoundation.org/2013/01/30/the-document-foundation-announces-libreoffice-4-0-0/

Per scaricare la versione di LibreOffice per Linux, Mac e Windows cliccate sul seguente link:


mercoledì 30 gennaio 2013

LibreOffice 3.6.5 rilasciato: novità e download



E' stato appena rilasciato LibreOffice 3.6.5, la penultima release delle serie 3.6, e l'ultima in ordine cronologico prima del rilascio di LibreOffice 4.0.0, la nuova versione che porterà diverse novità e migliorie.

LibreOffice 3.6.5 continua nell'opera di bugfix  che ha caratterizzato tutti i precedenti rilasci, rende ancora più solida e stabile la suite d'ufficio open source più famosa. E' consigliabile scaricare e sostituire alle versioni 3.5.x questa nuova 3.6.5, poichè sono migliorate notevolmente le prestazioni, la serie 3.6 è più veloce all'avvio e più reattiva, impiega meno risorse ed è quella consigliata attualmente dalla The Document Foundation. Alcuni link per saperne di più e per una corretta installazione:

sabato 26 gennaio 2013

Ubuntu 12.10: installare i driver AMD Catalyst per tutte le schede ATI Radeon HD

Come spiegato in QUESTO ARTICOLO, i nuovi driver AMD Catalyst 13.1 supportano tutte le schede grafiche AMD/ATI della serie HD, incluse le meno recenti HD 1xxx, 2xxx, 3xxx e 4xxx.

INSTALLARE I NUOVI DRIVER SU SCHEDE RADEON HD 5xxx, 6xxx, 7xxx
Seguite questa semplice GUIDA.

INSTALLARE I NUOVI DRIVER SU SCHEDE RADEON HD 1xxx, 2xxx, 3xxx,4xxx SU UBUNTU 12.10

Anche le schede grafiche ATI non più recenti sono supportate su Linux dai nuovi driver proprietari


Un buona notizia per chi utilizza una scheda grafica ATI della serie HD 1xxx, 2xxx, 3xxx, 4xxx: sono stati rilasciati i driver AMD Catalyst 13.1 anche per il supporto a queste schede! I più recenti erano i 12.4, dunque dopo ben nove mesi in cui non si erano rilasciati altri driver compatibili molti utenti sembravano avere perso le speranze, e si erano rassegnati ad usare gli open su molte distro rilasciate da poco (come Ubuntu 12.10 e Linux Mint 14, dove l'installazione di driver proprietari per queste schede era impossibile).

Infatti i successivi driver 12.6, 12.8,12.10 e 12.12 non avevano supportato nessuno dei modelli sopracitati, ma solo le più recenti HD 5xxx, 6xxx e 7xxx, lasciando a piedi un gran numero di utenti. I driver open esistono ovviamente, e inizialmente su quasi tutte le distro trovate quelli, tuttavia le prestazioni raramente sono buone, e i consumi su i portatili sono molto elevati. Questo causa una bassa durata della batteria e un aumento vertiginoso delle temperature: il pc va a fuoco =)

ecco come risolvere tutti questi problemi:

venerdì 18 gennaio 2013

Rilasciati i driver AMD Catalyst 13.1: installazione su Ubuntu e derivate





Sono stati da poco rilasciati i driver AMD ATI Catalyst 13.1, che migliorano la performance e i consumi delle schede grafiche da essi supportati, in particolare quelle di nuova generazione, anche se supportano ogni scheda grafica della serie Radeon HD dalla 5xxx in poi. Inoltre migliorano il supporto a Steam per Linux e ai giochi per Linux in generale, che dovrebbe vedere un miglioramento sia in fluidità che in consumi.

Per scoprire se la vostra scheda (sempre della serie HD) sia o meno supportata da tali driver seguite questa procedura:

lunedì 14 gennaio 2013

Temi, Icone e wallpaper per Debian!


Ho caricato online un archivio .tar.gz da scompattare sulla vostra Debian (ma funziona bene anche su Ubuntu). Al suo interno trovate il tema icone Faenza con l'estensione Faenza Cupertino, tre temi per Xfce e tre wallpaper HD in diverse versioni per adattarsi a tutti gli schermi.

Guardate dagli screenshot come può essere bella la vostra distribuzione, ora vi spiegherò come fare!

venerdì 11 gennaio 2013

Debian Xfce: uno script per facilitarne l'installazione e la configurazione


Assieme ad alcuni altri utenti del Forum Majorana sto lavorando alla creazione di una distro basata su Debian (attualmente Testing, non appena sarà disponibile si utilizzerà la stable Debian 7.0). Essa utilizzerà Xfce come ambiente desktop, sarà adatta a qualsiasi pc, molto veloce e reattiva, richiedendo poche risorse, nonontante la sua completezza.

Comprende un buon parco software che copre tutti gli usi più comuni di un utente standard, scelti con cura in modo tale da non essere ridondanti e ben integrati con tutto il resto. Vengono anche installati vari codec e driver utilizzati in modo massiccio su ogni pc, come quelli per la riproduzione multimediale di formati proprietari, o quelli per l'utilizzo dei fonts Microsoft o altri ancora.

Si fornisce anche l'utente della possibilità di personalizzare la distro con wallpaper, temi delle finestre e delle icone scelti e testati, per avere un'interfaccia semplice e bella, come quella mostrata in figura.

Per chi è adatta questa Debian Xfce? PER TUTTI! Per chi è più o meno esperto di Linux, dato che sono presenti delle istruzioni dettagliate per la sua installazione in QUESTA PAGINA, che vengono sempre aggiornate. Gli script sono infatti in continuo miglioramento, e non mancherò di informarvi di eventuali importanti migliorie apportate.

Seguite tutte le informazioni contenute nel primo post della discussione che vi ho precedentemente linkato, basta installare Debian Testing e poi avviare gli script come descritto nel dettaglio. Gli script in pochi minuti completano la vostra distro. In seguito, sempre in brevissimo tempo, seguendo le istruzioni per personalizzare il desktop, otterrete il risultato mostrato nella prima immagine. Un pannello superiore con menu delle applicazioni e applet vari, una dock bar inferiore molto semplice e leggera, dotata di effetti grafici e trasparenze, con scomparsa automatica.

Ecco un altro screenshot, che aspettate a provarla?



martedì 8 gennaio 2013

Prossimamente sul Blog: Debian


Come da titolo, con questo post voglio avvisare tutti i lettori del blog che d'ora in avanti avrò un occhio di riguardo anche per Debian. Debian è, in pochissime parole, la madre di moltissime famose distribuzioni, tra le quali spicca Ubuntu, e conseguentemente Linux Mint e mille altre. Debian è famosa per offrire nella sua versione stable una stabilità senza pari, dunque per questa ragione ho voluto interessarmi.

Entro i primi mesi di quest'anno è previsto il rilascio della nuova stable, Debian 7.0, e già in un altro post avevo spiegato come fare per testarla in anteprima. Dunque, restate pronti, perchè assieme ad alcuni utenti del Forum Majorana stiamo mettendo assieme una serie di script volti a facilitare l'installazione e la configurazione di Debian. Questo per rendere appetibile una distribuzione spesso sconosciuta/sottovalutata/reputata ingiustificatamente "difficile". Chi vorrà provarla, scoprirà che niente di tutto questo è vero.

Se volete seguire i lavori per la creazione degli script di installazione di Debian Xfce, scrivete in questa discussione.

A presto!

mercoledì 2 gennaio 2013

Ubuntu for Phones: Il nuovo progetto di Canonical



Ecco finalmente svelato il nuovissimo progetto per il 2013 di Canonical: Ubuntu sarà anche disponibile per gli smartphone!

In un video Mark Shuttleworth, patron di Canonical, spiega le conquiste di Ubuntu nel 2012 e i propositi per il nuovo anno: